venerdì 5 aprile 2013

IL LIBRO CHE AVEVA UN BUCO di Domitille e Jean-Olivier Héron

Semplicemente Geniale!
A chi mai è venuto in mente di inserire un buco circolare e perfetto in un libro? Ogni pagina con un buco: perché mai e dove porterà?
E' quello che si chiedono gli eleganti topolini meravigliosamente illustrati con gli acquerelli.
Se non fosse per quel buco, ci troveremmo di fronte ad una delle tante storie di animali antropizzati, vestiti di tutto punto: padre madre tre figli e nonni, che abitano una casa, dagli arredi classici.
Ma vi assicuro niente di banale può accadere in un libro se ha un buco! E niente di banale può accadere se questo buco porta nel posto più impensabile, per i personaggi di una fiaba, ovvero il Mondo Reale!
Con un semplice PLUF  i nostri topolini passano dalla Fiaba alla Realtà, ritrovandosi ovviamente nudi, coperti solo della loro pelliccia e soprattutto al cospetto di un gatto VERO, acciambellato sul lettino della camera di una bambina! 
Un capolavoro divertentissimo  in cui realtà e finzione si rincorrono attraverso  il buco.
Il genio e l'ironia vanno oltre, per cui  capita che i topolini, una volta nel mondo reale, vorrebbero restare a vivere nella splendida casa delle bambole, ma...
Capita che i topi nonni, nel mondo della Fantasia, si accorgano che alla fine di ogni capitolo resta una pagina bianca e decidano - armati di pennelli - di disegnare un castello ottocentesco con tanto di piscina, nel quale trasferirsi (mica fessi!).
E allora i luoghi/livelli diventano addirittura tre: la Realtà collegata, attraverso il buco, alla Fiaba scritta e disegnata dagli Autori a sua volta collegata, da una porticina (disegnata dai nonni), al Castello frutto della fantasia dei personaggi di fantasia...
 
La storia è leggibilissima per bambini dai 5 anni fino almeno ai 100! Ma anche il nostro Piccolo  di tre, seppure non ancora con grande entusiasmo, riesce a seguirla.
 
E se vi piacerà, non fatevi mancare la lettura de "IL LIBRO CHE AVEVA DUE BUCHI".

Dalla quarta di copertina:
"In alto c'è sempre il buco che porta nella realtà.. ma ora ecco che nell'angolo più basso del libro compare un secondo buco, dal quale escono i personaggi di un'altra storia!"
 
Mancava giusto il quarto livello:  il Mondo Reale, La Fantasia, la Fantasia nella Fantasia e... i Personaggi dei libri (affiancati sulla libreria) che, attraverso il buco in basso, fanno irruzione nella storia dei nostri topolini!!!

Leggere rende liberi. Buona lettura!


Questo post partecipa:
- al Venerdì del Libro di Homemademamma
- a LaBibliotecaDiFilippo


 
 

4 commenti:

  1. La tua recensione entusiasta e' contagiosa!

    RispondiElimina
  2. L'ho visto proprio ieri in libreria, ma non ho avuto modo di sfogliarlo, però mi aveva incuriosito per il buco ed i topolini. La prossima volta ci darà un'occhiata. :D

    RispondiElimina
  3. Carinissimo... Noi ne abbiamo avuti alcuni, tra le mani, di libri con dei buchi ma erano di altri autori... Sono dei dettagli che non possono non incuriosire i nostri piccoli!

    RispondiElimina